Come costruire una startup di successo - Vecchione&Partners
22251
post-template-default,single,single-post,postid-22251,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.7,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive

Come costruire una startup di successo

Se il tuo sogno è diventare un imprenditore, avere una buona idea è un ottimo punto di partenza ma, purtroppo, non è sufficiente. C’è una grande differenza tra avere un’intuizione valida e creare una startup di successo. Dall’idea all’impresa il passo non è breve. Lanciare una startup è un percorso difficile e talvolta duro, ma non impossibile. Oltre alle qualità personali, come la determinazione e la capacità di resistere anche a eventuali insuccessi iniziali, servono altri preziosi ingredienti. Ecco una guida sintetica sui passaggi fondamentali che ogni aspirante imprenditore deve seguire per potenziare le possibilità di successo della startup.

  1.    Devi avere un business plan!

Redigere un business plan chiaro e coerente è un primo passo fondamentale, perché ti permette di mettere nero su bianco il futuro della tua azienda e le strategie dei prossimi 3 o 5 anni della gestione aziendale. Inoltre, una ricerca effettuata da Palo Alto Sotfware dimostra come sia più facile per le startup con un business plan valido ed approfondito ricevere prestiti, finanziamenti ed essere più competitive.

 

  1.    È necessario un adeguato investimento iniziale

L’82% delle aziende fallisce per problemi legati al flusso di cassa. È quindi fondamentale, nell’avvio di un nuovo progetto di business, redigere un buon piano finanziario valutando attentamente a quanto ammonta il capitale necessario a dare avvio alle attività aziendali in fase di startup. Questo aspetto è ancora più importante se avrai bisogno di un finanziamento per rafforzare l’investimento iniziale. Venture capitalist e business angel valuteranno questo elemento insieme a molti altri (settore, mercato, area geografica etc.).

 

  1.    Costruisci un buon team

Per cominciare, il team iniziale non dovrebbe essere composto da molte persone. L’importante è che però i componenti della squadra mostrino una grande motivazione e l’ambizione di generare valore aggiunto. È importante che condividiate una visione per il futuro.

 

  1.    Comunicare è la chiave

Sei in fase di decollo ed ecco che arriva il momento in cui devi iniziare a far sentire la tua presenza su web e social media. Non aspettare l’avvio ufficiale dell’azienda: non è mai troppo presto per iniziare ad affermare la propria voce sulla rete. Il sito web deve offrire la possibilità di registrare eventuali pre-ordini e di prenotare meeting di lavoro, deve essere leggibile, veloce e ben integrato con le piattaforme dei social media (facebook, twitter, instagram, linkedin etc.) che vorrai utilizzare per raggiungere nuovi clienti e rafforzare il posizionamento dell’azienda. Molti potenziali clienti arriveranno ai tuoi prodotti proprio dall’utilizzo delle reti social.

 

  1.    I clienti al centro del tuo business

Non esiste un progetto di business riuscito senza una base di clienti che si consolida e si espande. Grazie alla comunicazione, alla presenza digitale, alle azioni di marketing sei nella giusta direzione, ma per mantenere i propri clienti e vederli tornare c’è un solo modo: l’assistenza. Questo vale sia per i negozi fisici che per quelli virtuali. Il cliente è la ragione di vita di una startup e come tale va trattato, sempre. La creazione, la costruzione e il mantenimento di una base di clienti ti aiuteranno a far decollare la tua azienda.

No Comments

Post a Comment